Cafiero De Raho: costruire nuove carceri in Sardegna altrimenti il 41-bis in Italia inutile
Home > MAFIA 41-BIS

 

MAFIA 41-BIS Cafiero De Raho: costruire nuove carceri in Sardegna altrimenti il 41-bis in Italia inutile 13/07/2020 

"E' da tempo che sottolineo l'esigenza della riapertura delle strutture penitenziarie in Sardegna: in Italia si deve iniziare a pensare a nuove strutture per collocare i detenuti, perché altrimenti il regime speciale del 41-bis non può trovare attuazione". Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho, nel corso dell'audizione inc ommissione antimafia.

"Più andiamo avanti - ha sottolineato De Raho - e più il numero di coloro che sono in carcere aumenta. Vi sono soggetti che costituiscono un grande pericolo per la società. Sono talmente pericolosi che devono essere isolati. Che senso ha permettere un solo colloquio al mese con i familiari se allo stesso tempo i detenuti speciali possono parlare con gli altri tramite le celle vicine? Tutti sentono quello che qualcuno che vuole comunicare". "Tutto ciò che il sistema vuole impedire finisce per essere impedito, dice il procuratore nazionale. Il regime del 41-bis va applicato con serietà, non è possibile che le cose continuino come stanno andando, bisogna costruire nuove strutture."

"Nel sistema penitenziario bisogna guardare tanti problemi - ha concluso il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Federico Cafiero De Raho - Il primo è quello delle strutture. E' da tempo che evidenzio l'esigenza che le nuove strutture in Sardegna vengano riaperte. Anche in Italia si deve iniziare a pensare a nuove strutture per allocare i detenuti, perché altrimenti il regime speciale del 41-bis non può trovare attuazione." 


Google News Penitenziaria.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS