Celebrati i funerali di Antonio Grattaroti, il Poliziotto penitenziario amato da tutti, che si Ŕ suicidato a Catanzaro
Home > NOTIZIE

 

NOTIZIE Celebrati i funerali di Antonio Grattaroti, il Poliziotto penitenziario amato da tutti, che si Ŕ suicidato a Catanzaro 02/05/2019 

Presso il Santuario mariano Nostra Signora di Fatima, a Soveria Mannelli, si sono svolti ieri mercoledì primo maggio, i funerali dell’agente di Polizia Penitenziaria che il 26 aprile scorso si è tolto la vita nella sua casa nel quartiere Lido di Catanzaro.

Antonio Grattaroti, come riporta il necrologio con foto affisso per le strade martedì sera appena dopo l’autopsia, aveva 50 anni ed era un ragazzone molto conosciuto in città, per simpatia, bontà, gentilezza e altruismo.

Nella sua toccante omelia, il parroco don Roberto Tomaino, che negli ultimi due anni aveva conosciuto direttamente lui ed il suoi familiari, ha detto che “la vita ha chiesto ad Antonio tantissimo, mettendolo a dura prova con la morte della madre prima, del fratello poi e più recentemente del padre. Antonio poi con la sua missione di Poliziotto penitenziario ha interpretato la parola evangelica “ero carcerato e mi avete fatto visita”, perché anche i giovani detenuti gli volevano bene grazie alla sua mitezza d’animo ed al rispetto che nutriva per gli ospiti del Minorile di Catanzaro dove lavorava.

Infine – ha detto ancora il giovane sacerdote lametino – dobbiamo considerare che la vita di Antonio è stata tutta compresa nello sguardo di Dio che l’ha avuto ben presente anche negli ultimi istanti quando il malessere è prevalso sulla sua gioia di vivere e di aiutare gli altri”:

All’estremo saluto verso Antonio hanno preso parte il comandante della Polizia Penitenziaria dell’Istituto Minorile Massimo Carnevale, l’ispettore Italo De Luca, il direttore Francesco Pellegrino e numerosissimi colleghi.

Sulla bara, contenente le spoglie che riposeranno nel cimitero di Soveria Mannelli, una maglietta del suo amato Catanzaro: tantissimi infatti lo ricorderanno come tenerissima mascotte giallorossa negli anni ’80 al Ceravolo dove col papà portava fiori ai capitani delle due squadre, immortalato in decine di fotografie ufficiali.

calabria7.it

Poliziotto penitenziario si toglie la vita con colpo di pistola nella sua abitazione di Catanzaro


Google News Penitenziaria.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS