Ecco la chat tra ex Presidente commissione Giustizia Giulia Sarti e il suo fidanzato: finita, mi hanno chiesto di denunciarti
Home > NOTIZIE

 

NOTIZIE Ecco la chat tra ex Presidente commissione Giustizia Giulia Sarti e il suo fidanzato: finita, mi hanno chiesto di denunciarti 27/02/2019 

Ecco la conversazione in chat, su Telegram, fra l’ex presidente della commissione Giustizia della Camera Giulia Sarti, e il suo ex fidanzato, Andrea Tibusche Bogdan. I due parlano della presunta richiesta dei vertici dei 5 Stelle a lei di accusare lui, che oggi medita di querelarla, per i mancati versamenti al Movimento.

Giulia Sarti: «Le Iene hanno i nomi da mesi e mi hanno chiesto se denuncio te perché mi stanno chiedendo come uscire da questa storia. Io ho detto di no e mi piglio tutta la colpa».

Bogdan Andrea Tibusche: «Denunciare me... Te l’hanno chiesto le Iene?»

Giulia Sarti: «No no, me l’ha chiesto Ilaria con Rocco. Per salvarmi la faccia... Cinque sono fuori ma ho detto di no. Però tesoro è finita, ora devo restituire quei 23.500 euro. Stasera ho parlato con la comunicazione. Domattina devo fare un post su Facebook, avrò lo stesso trattamento di Cecconi e Martelli».

Bogdan Andrea Tibusche: «Io mi sparo».

Giulia Sarti: «No è inutile che fai così forza dai, si affronta. Devo firmare il foglio in cui rinuncio ad essere eletta. Cioè tutto il restituito non conta nulla?».

Bogdan Andrea Tibusche: «Sono penosi mi dispiace tesoro sono a pezzi».

Giulia Sarti: «Devo scrivere un post domattina e Ilaria lo controlla. Nei Tg è già uscito il mio nome stasera. Mi stanno tempestando. Ora bisogna capire come tutelare Marco e tutto il gruppo di Rimini. Faccio quello che mi ha detto Ilaria. Un post su Facebook domattina».

corriere.it

 

Un fulmine a ciel sereno. E' la metafora più utilizzata in ambienti 5 Stelle per descrivere le dimissioni di Giulia Sarti da presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio. La deputata si è anche autosospesa dal M5S dopo la notizia della richiesta di archiviazione per l'ex fidanzato Bogdan Andrea Tibusche (meglio conosciuto come Andrea De Girolamo), accusato dalla Sarti di appropriazione indebita aggravata.

A questo punto "il Movimento dovrà decidere l'espulsione, che credo doverosa", ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio.

Per capire meglio la vicenda bisogna avvolgere il nastro indietro di un anno. E' il 2018 e poco prima delle elezioni politiche la Sarti finisce nell'elenco de 'Le Iene' dei furbetti delle rendicontazioni. La parlamentare grillina decide di autosospendersi dal Movimento 5 Stelle e scarica tutte le responsabilità su De Girolamo (che in passato ha gestito la contabilità della ex compagna) accusandolo di essersi intascato una somma pari a 23mila euro. Di Maio e i vertici grillini 'perdonano' Sarti, che infatti viene reintegrata a pieno regime nel Movimento, per poi essere eletta presidente della Commissione Giustizia. Adesso però quella poltrona è vacante e c'è chi scommette che sarà Francesca Businarolo - deputata alla seconda legislatura, nonché relatrice della legge sul whistleblowing - a ricoprire la carica di presidente al posto di Sarti. De Girolamo, interpellato dall'Adnkronos, promette: "Ci saranno sviluppi". "Bogdan ha avuto un danno enorme rapportato alla sua vita, era il soggetto più debole tra i due. All'epoca è stato massacrato, è stato dipinto come un disonesto. Ha perso opportunità di lavoro, è stato insultato da tutti quelli del M5S", dice sempre all'Adnkronos l'avvocato di De Girolamo, Mario Scarpa, ipotizzando una possibile richiesta di risarcimento danni nei confronti di Sarti. Comunicando la decisione delle dimissioni, Sarti ha precisato che "né Ilaria LoquenziRocco Casalino mi hanno spinto a denunciare nessuno, ma si sono limitati a starmi vicino nell'affrontare una situazione personale e delicata". Parole sulle quali il Pd ora vuole vederci chiaro.

CASALINO ATTACCA: "Sarti si è coperta dietro il mio nome con l'allora compagno, se avessi saputo di questi ammanchi o di giri strani l'avrei messa fuori. Io non tutelo i parlamentari, ma il Movimento, come sanno tutti". Questo l'attacco di Rocco Casalino alla deputata in una dichiarazione a 'Il Messaggero'.

IL RETROSCENA DELLE IENE - Intanto 'Le Iene', che avevano fatto esplodere il caso lo scorso anno, annunciano un video con retroscena sulla vicenda. Il video in questione riguarda una telefonata fatta ieri da Rocco Casalino di fronte a Filippo Roma, uno degli inviati delle trasmissione, a Giulia Sarti poco prima dell'annuncio di dimissioni da parte della parlamentare grillina. "Filippo Roma - si legge nel sito - era andato a chiedere a Rocco Casalino se avesse spinto lui Giulia Sarti a denunciare il suo ex fidanzato Bogdan per uscirne 'pulita' dall'affaire Rimborsopoli"."La Iena incalza e chiede di poter vedere i messaggi del portavoce del presidente Conte con la deputata grillina, ma la chat mostrata da Casalino è stata cancellata. Allora Casalino chiama Giulia Sarti, che informata che c'è lì Filippo Roma scoppia a piangere. E poco dopo esce l'agenzia con le dimissioni. Accompagnata da una precisazione: 'né Ilaria Loquenzi né Rocco Casalino mi hanno spinto a denunciare nessuno, ma si sono limitati a starmi vicino nell'affrontare una situazione personale e delicata'"."Avremmo voluto farle ulteriori domande, e le avevamo dato appuntamento proprio fuori dalla Camera dei deputati terminati i lavori. Ma a quel punto è scomparsa e non è stata più reperibile", si spiega nel sito de 'Le Iene'.

L'OPPOSIZIONE INCALZA - L'opposizione, intanto, chiede spiegazioni. In una nota il deputato dem Carmelo Miceli attacca: "Il portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino e la responsabile comunicazione del Movimento 5 Stelle Ilaria Loquenzi devono chiarire ai magistrati se hanno fatto pressioni su una deputata della Repubblica per dichiarare il falso. E' inevitabile che Casalino e Loquenzi vengano interrogati al più presto. Anzi, farebbero bene a presentarsi spontaneamente di fronte ai Pm di Rimini, in ossequio alla trasparenza". Dello stesso tenore il commento di Ubaldo Pagano, che su Facebook chiede le dimissioni di Casalino. "La denuncia contro l'ex fidanzato per negare i bonifici taroccati di Rimborsopoli, secondo quanto emerge dagli atti delle indagini dei Pm di Rimini, sarebbe un'idea partorita dai capi comunicazione del Movimento 5 Stelle. Una vergognosa messinscena, una presa in giro nei confronti degli elettori - tuona Pagano -. La Sarti scrive testualmente al fidanzato che di denunciarlo 'me lo ha chiesto Ilaria con Rocco per salvarmi la faccia'. Uno spaccato inquietante della fabbrica delle fake news targata M5S".

LEGALE EX FIDANZATO SARTI - Entro due-tre giorni Bogdan Andrea Tibusche (conosciuto come Andrea De Girolamo), ex fidanzato di Sarti, "verrà a Rimini. A questo punto dobbiamo confrontarci sulla vicenda e sulle iniziative da adottare", afferma all'Adnkronos l'avvocato Mario Scarpa, legale dell'ex fidanzato della deputata che si è autosospesa ieri dal M5s, dopo la richiesta di archiviazione, avanzata dal pm di Rimini, nell'ambito del processo che vede accusato l'uomo di appropriazione indebita aggravata ai danni di Sarti. Come riferisce l'avvocato Scarpa, Bogdan ha reagito alla notizia della richiesta di archiviazione con "sollievo" e una "grande soddisfazione". "E' un bravo esperto informatico e per questa vicenda si è dovuto allontanare, è andato all'estero, ha perso opportunità e ha subito danni", spiega l'avvocato. "Ha ricevuto un attacco esagerato, c'è stata un'attenzione enorme sulla vicenda", continua l'avvocato secondo il quale denunciare il suo assistito è stata "una mossa azzardata". "All'epoca sulla vicenda dei rimborsi c'era stata qualche difficoltà - ricorda l'avvocato - Bastava dire che c'erano stati dei disguidi perché delegava tutto a lui, ma dipingerlo come un disonesto mi pare sia stato troppo". Da parte della difesa di Sarti non c'è stata opposizione, ora il legale di Bogdan attende la pronuncia del gip. Chiedere danni o una denuncia per calunnia? "Valuteremo, ogni decisione sarà presa dopo aver parlato con il mio assistito".

Adnkronos

Presidente della Commissione Giustizia Giulia Sarti si dimette e si autosospende dal M5S per la vicenda dei bonifici annullati


Google News Penitenziaria.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS