Mascherine di carta alla Polizia Penitenziaria: Bonafede dirÓ che sono fake news pure queste?
Home > NOTIZIE

 

NOTIZIE Mascherine di carta alla Polizia Penitenziaria: Bonafede dirÓ che sono fake news pure queste? 28/03/2020 

La carenza di mascherine in Italia è ben nota e colpisce anche il settore sanitario, figuriamoci altri settori considerati marginali come le carceri, nonostante gli sforzi e gli annunci del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede (M5S).

Nei giorni scorsi abbiamo ripreso una notizia di Giustizianew24 che denunciava la fornitura di mascherine di carta attaccate con spillette da ufficio per il carcere romano di Rebibbia. La notizia ha ottenuto talmente clamore e sdegno che l'Ufficio stampa del Ministero della Giustizia si è affrettato a lanciare in serata un comunicato stampa (poi pubblicato sulla pagina facebook ufficiale del Corpo di Polizia Penitenziaria) derubricando la notizia al livello di "fake news". Una linea che anche il Sottosegretario Vittorio Ferraresi (M5S) si è affrettato a condividere su Facebook:

Vittorio Ferraresi: mascherine alla Polizia Penitenziaria
Post del Sottosegretario alla Giustizia Vittorio Ferraresi alla notizia delle mascherine scadenti in dotazione alla Polizia Penitenziaria

Ieri, il Sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe, sezione regionale della Puglia, ha a sua volta denunciato la fornitura di mascherine per il personale di Polizia Penitenziaria pugliese, che anche a prima vista, appaiono molto più simili a quegli stracci usati per le pulizie domestiche, utili forse per raccogliere la polvere sui mobili che per contrastare il contagio da coronavirus. Riportiamo alcuni passaggi del comunicato del Sappe Puglia:

"Abbiamo ancora in mente le parole del presidente della regione Lombardia Fontana e dell’assessore al welfare Gallera (e non solo) che pubblicamente denunciavano l’inadeguatezza delle mascherine mandate dalla protezione civile, bollandole come “carta igienica” perchè non adeguate a proteggere gli operatori, rincarando poi la dose dicendo che la carta igienica era migliore. Sempre su quelle mascherine un Ministro della Repubblica, pugliese, aveva scherzato mostrandosi in pubblico con una ben appesa all’orecchio. I danni invece quelle mascherine (se quello che è stato detto risulta essere vero), potrebbero farli nelle carceri pugliesi con la compiacenza del DAP che nulla ha obiettato quando la protezione civile le ha distribuite. Che il Ministro Bonafede o il capo del Dap Basentini, con il loro entourage, non indossino quelle mascherine poco ci interessa, ma il fatto che abbiano autorizzato la distribuzione ai poliziotti penitenziari che giornalmente lavorano a stretto contatto con la popolazione detenuti ci preoccupa molto.
A questo punto tanti sono i dubbi che assalgono i poliziotti penitenziari sulla effettiva volontà delle Istituzioni di fare tutto il possibile per evitare la diffusione del Coronavirus nelle carceri."

Le mascherine denunciate dal Sappe Puglia poi, sembrerebbero proprio quelle del tipo postate da Matteo Salvini in un post su Facebook in cui anche lui denuncia: "Alle Forze dell'ordine mancano le protezioni, e quando arrivano quelle del governo si ritrovano con STRACCI per spolverare al posto delle mascherine.Sta succedendo in molte carceri italiane, a 24 ore dalla morte per Coronavirus dell’agente di Polizia Penitenziaria della casa circondariale di Opera. Anziché mandare a casa circa 6mila fra ladri, rapinatori, truffatori e spacciatori, lo Stato pensi a proteggere le donne e gli uomini in divisa."

Mascherina segnalata da Matteo Salini in dotazione alla Poliizia Penitenziaria denunciata
La mascherina fornita ad alcuni agenti di Polizia Penitenziaria segnalata da Matteo Salvini

A questo punto, il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e il suo sottosegretario Vittorio Ferraresi, si lanceranno in un'altra smentita diffusa dal proprio Ufficio stampa derubricando anche stavolta le denunce del Sappe e di Salvini a livello di fake news?

Oppure c'è da dare ascolto alle tante manifestazioni di sdegno dei colleghi della Polizia Penitenziaria che da tutta Italia confermano la scarsa qualità delle forniture DPI ricevute in consegna?

 

Coronavirus e carceri, Ministero smentisce: consegnate 2.400 mascherine di tipo chirurgico nel carcere di Rebibbia

 

Eccole le mascherine della Polizia Penitenziaria: fatte di carta e attaccate con le spillette da ufficio

 

Testimonianze dal fronte carceri, Mimmo: mascherina e maglione stesi ad asciugare

 


Google News Penitenziaria.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS