Questore della Camera Cirielli: Bonafede bravo a chiacchiere ma prima di tutto sospenda la vigilanza dinamica
Home > NOTIZIE

 

NOTIZIE Questore della Camera Cirielli: Bonafede bravo a chiacchiere ma prima di tutto sospenda la vigilanza dinamica 07/12/2019 

Il questore della Camera Edmondo Cirielli (Fd'I) in replica alle dichiarazioni del ministro della Giustizia, afferma in una nota: "Bonafede e' molto bravo con le chiacchiere. Ma gli agenti della Polizia Penitenziaria sono stanchi delle prese in giro di M5s e Pd.

Il guadagilli sostiene che gli agenti penitenziari non sono di serie B. Bene. Allora - aggiunge Cirielli - lo dimostri con concretezza e serieta': aumenti l'organico, migliori le condizioni economiche e sociali dei componenti del Corpo e vari una riforma complessiva che ridefinisca le funzioni e le competenze tra i dirigenti della Polizia Penitenziaria e i direttori delle carceri. E, contemporaneamente, dia la possibilita' di fare carriera ai poliziotti penitenziari in modo che possano diventare dirigenti trasferendo maggiori poteri al comandante di Polizia Penitenziaria".

Infine, il parlamentare di Fratelli d'Italia rilancia una sua storica proposta: "Bonafede sospenda la vigilanza dinamica, il cosiddetto regime delle celle aperte, introdotto dal governo  dei suoi alleati del Pd, che rappresenta la principale causa della scarsa sicurezza all'interno dei penitenziari  italiani. La cancellazione della vigilanza dinamica - spiega Cirielli - sarebbe un primo passo verso una seria riforma dell'ordinamento penitenziaria che dovra' porre al centro la sicurezza degli agenti che, ogni giorno, subiscono minacce e violenze dai detenuti. Il ministro della giustizia passi dalle parole ai fatti".


Google News Penitenziaria.it SEGUICI ANCHE SU GOOGLE NEWS