Approfondimenti sul carcere in Italia e all'estero - Penitenziaria.it
Home Page > documenti sul carcere (inverti l'ordine)





Detenuto al 41-bis con telefoni cellulari: ascoltati dai magistrati alcuni agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Parma
Sono stati ascoltati nei giorni scorsi, alcuni agenti della Polizia Penitenziaria di Parma ed in particolare alcuni poliziotti addetti alla vigilanza e al controllo del boss Giuseppe Gallo, trovato in possesso di tre telefoni di ultima generazione nella sua cella al 41-bis.Leggi tutto
 

Revocato 41-bis al boss Ercolano, Antimafiaduemila: Bonafede e Basentini prendano posizione o si dimettano
Qualora fosse confermato che il boss di Cosa nostra catanese, Aldo Ercolano, tra i killer del giornalista Pippo Fava e autore di decine di altri omicidi, condannato all'ergastolo in via definitiva, non è più detenuto al 41 bis, il ministro della Giustizia Al...
 

Esce dal carcere dopo 23 anni: trovato in possesso di un arsenale, torna nel penitenziario di Ragusa
Era appena tornato in libertà dopo 23 anni di carcere ma è stato nuovamente arrestato dalla squadra mobile di Ragusa e dagli agenti del commissariato di Vittoria: si tratta di un 44enne, trovato in possesso di armi e munizioni, risultate provento di furto, che er...
 

Giuseppe Montalto, ucciso dalla mafia il 23 dicembre 1995 perché non si piegò ai boss al 41-bis
Giuseppe Montalto (Trapani, 14 maggio 1965 – Trapani, 23 dicembre 1995). Giuseppe Montalto era nato a Trapani il 14 maggio del 1965, prestò servizio per diversi anni nel carcere “Le Vallette” di Torino, prima di essere trasferito, nel 1993, a P...
 

Nuovo arresto per il killer delle carceri: 50mila euro per l'ultimo omicidio
«Sono un tipo storto e un poco duro. Uno a cui piace la disciplina». Era il 2015 e Nino Marano, durante un convegno sull'ordinamento penitenziario a Palermo, si presentava così. Il volto emozionato, camicia a righe e maniche sbottonate, alcune parole in...
 

Camorrista non rientra nel carcere di Genova Marassi dopo permesso premio
Non ha fatto rientro in carcere ieri dopo un permesso premio un uomo di 43 anni in carcere per associazione a delinquere di stampo mafioso e tentato omicidio, ritenuto affiliato al clan camorrista Grimaldi di Soccavo. L'uomo è scomparso dopo alcuni giorni passati i...
 

Atleti paralimpici arruolati effettivi nella Polizia Penitenziaria: Pancalli propone e Bonafede accetta
"Aprire le porte" del Corpo di Polizia Penitenziaria anche agli atleti paralimpici. La richiesta è stata rivolta dal presidente del Cip, Luca Pancalli, al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, alla feste delle Fiamme Azzurre al Coni. Nel gruppo d...
 

Collaborazione del boss: sospetti sui Poliziotti penitenziari che avrebbero avvisato la cosca
Giovanna Ortensia Del Vecchio e Rita Rosaria Del Vecchio sono rispettivamente la madre e la zia di Emanuele Mancuso, ex rampollo dell’omonima famiglia di Limbadi, oggi collaboratore di giustizia. Nei loro confronti il gip distrettuale di Catanzaro Antonio Battaglia ha di...
 

Procura speciale antimafia: Albania introduce la Spak composta da procuratori contro corruzione e criminalità organizzata
La lotta alla corruzione degli alti funzionari pubblici e alla criminalità organizzata in Albania sarà d'ora in poi affidata alla Procura speciale (Spak), la nuova struttura composta al momento da un gruppo di procuratori scelti che oggi hanno prestato giura...
 

Alloggi di servizio personale amministrazione penitenziaria: approvato nuovo regolamento nel Consiglio dei Ministri
Il Consiglio dei ministri riunito ieri, sabato 21 dicembre 2019, alle ore 11.25 a Palazzo Chigi, su proposta del presidente Giuseppe Conte e del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, ha approvato, in esame preliminare, un regolamento, da adottarsi con decreto del Pre...